Attiviamoci per Bertinoro - Comune di Bertinoro

Il Comune | Uffici e servizi Comunali | Settore V Edilizia ed Urbanistica | Attiviamoci per Bertinoro - Comune di Bertinoro

 

 

  

Giovedì 28 giugno 2018 si è tenuta l'assemblea pubblica di presentazione del “Regolamento sulla collaborazione tra i cittadini e l'amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani” approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 dell'8 maggio 2018.

- Comunicato Stampa
- Locandina programma

Il Comune di Bertinoro nel corso del 2016 ha intrapreso un percorso partecipativo denominato Attiviamoci per Bertinoro.

Il percorso è  partito da una semplice considerazione: tutti noi, abitando e vivendo in un luogo, ce ne prendiamo cura per sentirlo più nostro. Abitualmente facciamo questo negli spazi privati, senza renderci conto che gli spazi pubblici, in quanto tali, sono nostri tanto quanto ciò che è dentro al confine di proprietà. Affinché i nostri luoghi siano sempre più belli ed amati, a Bertinoro è partito un processo di costruzione “dal basso”, con la partecipazione di tutti, di un nuovo Regolamento sulla collaborazione tra Amministrazione e cittadini per la cura e la gestione dei beni comuni urbani. Il percorso partecipativo è stato organizzato con il sostegno della Regione Emilia-Romagna per discuterne pubblicamente con la popolazione, le associazioni e le altre organizzazioni del nostro territorio.
Per valorizzare al meglio l’azione diretta di ognuno di noi -in attuazione dell’art. 118 della Costituzione (Principio di Sussidiarietà), ci si propone di definire le più efficaci forme di collaborazione tra comune e cittadini per la cura bei beni comuni. Pensiamo in particolare ad aree verdi e sentieri, a cui aggiungiamo i locali sfitti o inutilizzati del centro storico, perché questi spazi -privati come proprietà ma collettivi per l’uso che se ne fa- contribuiscono in maniera importante a rendere piacevole, vivo ed accogliente il nostro paese.

Il percorso ha aiutato a riflettere partendo da alcune domande.
Cosa intendiamo per Beni Comuni?
Cosa vogliamo per questi Beni Comuni?
Come possiamo prenderci cura di questi Beni Comuni?
Quali azioni siamo disposti a mettere in campo?

 

PARTECIPAZIONE
IL PERCORSO PARTECIPATIVO

 

La discussione pubblica è stata concentrata su tre argomenti in particolare: aree verdi, sentieri collinari, spazi sfitti e inutilizzati nel centro storico.
Il percorso partecipativo è stato immaginato come un “tavolo” su cui mettere tutte le “carte in gioco” (interessi, bisogni, esigenze, idee, risorse, disponibilità, capacità, ecc.) portate dai vari soggetti coinvolti (comune, cittadini, associazioni, gruppi, ecc.). Messe tutte le “carte” sul “tavolo”, partendo da quelle indicate come più urgenti dai partecipanti, sono state formulare delle proposte concrete per poi stabilire insieme come procedere, definendo dei veri e propri “patti” di collaborazione.
Seguendo le indicazioni della legge regionale sulla partecipazione L.R. 3/2010, ecco, in sintesi, come è stato organizzato il nostro percorso.

FASE 1– Per creare interesse, diffondere informazioni, coinvolgere associazioni e organizzazioni nel gruppo di discussione chiamato “Tavolo di Negoziazione” (TdN).
FASE 2– Per coinvolgere la cittadinanza tramite un incontro pubblico di lancio, tre gruppi di discussione chiamati LAB (ogni LAB si incontra due volte) e successivi sopralluoghi sul territorio.
FASE 3– Per confrontarsi sui risultati ottenuti in un’assemblea pubblica e presentare il documentoconclusivo (DocPP) sulle proposte raccolte durante il percorso.

TAVOLO DI NEGOZIAZIONE (TdN)
Il Tavolo di Negoziazione è un gruppo in cui gli “attori” interessati si confrontano per raggiungere un accordo sulla questione di interesse pubblico che affronta il percorso partecipativo. Gli “attori” (o portatori di interessi) sono coloro in grado di mobilitare risorse di vario tipo (culturali, economiche, politiche) rispetto a tale questione. Possono essere: enti funzionali o territoriali, proprietari di terreni o immobili, organizzazioni di categoria, sindacati, associazioni, comitati locali, imprese, ecc.
Il TdN è richiesto espressamente dalla Legge Regionale n. 3/2010 sin dalle prime fasi del percorso partecipativo: il gruppo è formato, su adesione volontaria, da 1 rappresentante/delegato di ciascun soggetto organizzato interessato a farne parte.
Di fatto, il TdN svolge un ruolo di “cerniera” e collegamento tra l’Amministrazione e la cittadinanza, per garantire la continuità del percorso e valutare le proposte pervenute, da elaborare per perseguire nel miglior modo possibile i risultati attesi.

CHI NE FA PARTE
Il primo passo compiuto dal Comune di Bertinoro è stato quello di interpellare le associazioni che già svolgono, direttamente o indirettamente, attività di promozione e valorizzazione del territorio, con le quali è stato sottoscritto un accordo preliminare. Tali associazioni sono:

  • Associazione BERTINORO&20
  • Associazione IL MOLINO – PROTEZIONE CIVILE
  • Comitato MANIFESTAZIONI E GEMELLAGGI
  • Associazione Ricci Matteucci
  • Ad oggi hanno aderito al Tavolo i seguenti soggetti:
  • CONFARTIGIANATO
  • CONFCOMMERCIO
  • CNA
  • CONFESERCENTI
  • ASCOM FO
  • CNA FC
  • ACD Fratta Terme
  • WWF FC
  • CEUB
  • Museo Interreligioso
  • Bertinoro cammina
  • Pro Loco Fratta Terme
  • Strada dei Vini e dei Sapori
  • Gruppo Scout Bertinoro

Il TdN ha individuato tre Portavoce tematici, che rappresenteranno il punto di vista del Tavolo negli incontri del LAB. e riporteranno al TdN
quanto uscito da tali incontri.
Portavoce LAB. AREE VERDI: Romina Bassenghi (Presidente Consiglio Comunale)
Portavoce LAB. SPAZI SFITTI: Gianluigi Bandini (Confartigianato)
Portavoce LAB. SENTIERI COLLINARI: Gilberto Zanetti (Ass. Il Molino)

COSA FA E QUANDO
Il TdN si è incontrato in specifici momenti dedicati, su convocazione del Comune e dandone visibilità anche sul web.

1° INCONTRO:
presentare obiettivi generali e programma del percorso partecipativo
approfondire i contenuti e condividere la programmazione
costituire il TdN e definire le regole per l’inclusione di ulteriori soggetti all’interno del Tavolo
mercoledì 14 dicembre 2016 ore 17,30 (durata 1,5h ca.)

2° INCONTRO:
approfondire i contenuti del percorso e condividere la programmazione
individuare le figure-chiave per: accogliere segnalazioni/proposte durante il percorso e seguire la comunicazione (Portavoce del TdN); gestire e facilitare gli incontri del Tavolo (Coordinatore del TdN); verbalizzare gli incontri del Tavolo (Segretario del TdN)
raccogliere i primi pareri e far emergere le varie posizioni
martedì 31 gennaio 2017 ore 17,30 (durata 1,5h ca.)

3° INCONTRO:
valutare lo stato di avanzamento del percorso e i risultati ottenuti attesi o meno attesi in un’ottica di miglioramento della strategia
chiarire e risolvere eventuali problematiche scaturite dai LAB con l’eventuale aiuto di specialisti ed esperti appositamente invitati a seconda delle esigenze
mercoledì 22 marzo 2017 ore 17,30 (durata 1,5h ca.)

4° INCONTRO:
valutare in modo complessivo il percorso
elaborare gli esiti e validare i contenuti del DocPP
sabato 8 aprile 2017 – SI TERRA’ IN CONCOMITANZA CON L’ASSEMBLEA FINALE (ore 10.00)
Dopo la chiusura del percorso partecipativo, il TdN ha individuato una figura al suo interno che, per conto dell’Amministrazione comunale, monitorerà la fase successiva alla conclusione per un tempo indicativo di sei mesi, con il compito di:
monitorare gli atti decisionali e verificarne la coerenza rispetto gli esiti del percorso;
aggiornare il sito web dedicato e informare i soggetti coinvolti nel percorso circa gli atti decisionali di loro interesse.


I LABORATORI
AREE VERDI


Con il LAB. Aree verdi, essendo già arrivate numerose proposte di azioni collaborative, iniziamo una prima azione a Santa Maria Nuova per sperimentare come prendersi cura degli spazi verdi pubblici anche nelle altre frazioni.
A Santa Maria Nuova ci sono aree verdi pubbliche non particolarmente trascurate, che vogliamo diventino luoghi più accoglienti in cui fare qualcosa tutti insieme, perché gli abitanti le sentano proprie, le vivano di più.
I due incontri del LAB Aree verdi” si sono svolti a Santa Maria Nuova e sono stati aperti a tutti i cittadini.
Portavoce del TdN per AREE VERDI: Romina Bassenghi (Presidente Consiglio Comunale)


SPAZI SFITTI


Con il LAB. Spazi sfitti si è conclusa l’azione chiamata “Vivi il Centro”, prevista dal progetto sperimentale avviato nel 2014 per valorizzare la naturale funzione commerciale del centro storico.
Dopo aver fatto una ricognizione degli spazi privati sfitti (negozi, uffici, locali, cantine, garage, ecc.), si è puntato ad individuare efficaci strategie per il riuso e la rigenerazione, pensando  soprattutto a nuovi accordi tra istituzioni, privati, imprese per favorire forme anche temporanee di riuso e riattivazione, innescando processi di valorizzazione con evidenti benefici per la collettività.
I due incontri del LAB. Spazi sfitti, tenutisi a Bertinoro, sono stati riservati ai proprietari dei locali, alle associazioni di categoria e ai soggetti portatori di interesse.
Portavoce del TdN per SPAZI SFITTI: Gianluigi Bandini (Confartigianato)


SENTIERI COLLINARI

Con il LAB. Sentieri collinari l'obiettivo è stato capire come valorizzare e prenderci cura dei sentieri in collina, soprattutto nelle aree di Fratta Terme, Polenta, Collinello e Bertinoro capoluogo. Abbiamo diversi itinerari molto suggestivi, per i quali sono già state effettuate alcune azioni collaborative.
In genere i nostri sentieri collinari non presentano particolari difficoltà: si percorrono vecchie strade in disuso, alcuni tratti asfaltati e, talvolta, carrarecce in terra appena riconoscibili, che passano attraverso vigne, campi di grano e frutteti. Dal crinale, in giornate limpide, si vede la costa adriatica. Insieme si è voluto stabilire cosa fare per rendere questi percorsi più curati e piacevoli, più facili da trovare, più frequentati.
I due incontri del LAB. Sentieri collinari si sono svolti a Fratta Terme e sono stati aperti a tutti i cittadini.
Portavoce del TdN per SENTIERI COLLINARI: Gilberto Zanetti (Ass. Il Molino)


I RISULTATI
Il Documento di Proposta Partecipata (DocPP) è il prodotto finale che sintetizza gli esiti del percorso partecipativo. Il DocPP è stato validato dal tecnico di Garanzia in materia di partecipazione della regione Emilia-Romagna con una lettera di comunicazione del 12 maggio 2017.
Il DocPP contiene tutti gli elementi che hanno permesso al comune di Bertinoro, impegnatosi già in fase preliminare a tener conto delle proposte scaturite dalle attività realizzate, ad assumere le proprie decisioni. Valutate le proposte contenute nel Documento, l’Amministrazione potrà decidere di recepirle, in tutto o in parte, o di non recepirle. In ogni caso è tenuta a comunicare pubblicamente le motivazioni delle proprie decisioni, soprattutto nel caso in cui esse siano diverse dalle conclusioni del percorso partecipativo.
Con Delibera di Giunta n. 89 del 25 settembre 2017 è stato approvato il DocPP dando conto delle decisioni assunte.

MATERIALI:
- Progetto partecipativo
- L.R. 3/2010
- Graduatoria
- Determina di avvio formale
- Presentazione incontro 1° TdN – 14 dicembre 2016
- Report incontro 1° TdN – 14 dicembre 2016
- Lab. Aree Verdi – pieghevole
- Lab. Aree Verdi – manifesto
- Lab. Senteri Collinari – pieghevole
- Lab. Sentieri Collinari – manifesto
- Report incontro 2° TdN – 31 gennaio 2017
- Report (NON) Conferenza – 4 febbraio 2017
- Report 1° Lab. Aree Verdi – 16 febbraio 2017
- Report 1° Lab. Sentieri Collinari – 17 febbraio 2017
- Report 1° Lab. Spazi Sfitti – 18 febbraio 2017
- Report 2° Lab. Sentieri Collinari – 9 marzo 2017
- Report 2° Lab. Aree Verdi – 10 marzo 2017
- Report 2° Lab. Spazi Sfitti – 15 marzo 2017
- Report incontro 3° TdN – 22 marzo 2017
- Report Assemblea Finale – 8 aprile 2017
- Delibera di Giunta n. 89 del 25 settembre 2017 approvazione DocPP
- Documento di Proposta Partecipata (DocPP)
- Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani

 

CONTATTI:
Il percorso partecipativo è stato coordinato dalla dott.ssa Tiziana Squeri di Eubios srl.
Per informazioni rivolgersi a Ufficio di Piano del Comune di Bertinoro
Piazza della Libertà 9 - terzo piano
Responsabile del Servizio: Ing. Marika Medri
tel. 0543 469261 - Fax 0543 444486
e-mail: marika.medri@comune.bertinoro.fc.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)